Una piacevole frescura grazie alle tende da sole

Oltre che arricchire e donare una estetica di maggior gusto alla casa, le tende da sole sono anche elementi che forniscono molteplici vantaggi. Grazie alla loro varietà di modelli, le tende da sole sono diventate sempre un completamento di un arredo, un accessorio che pervade eleganza e stile.

Oltre che poter essere inserite con grande facilità in un qualsiasi tipo di struttura architettonica, e questo grazie alla varietà di modelli e di tonalità, le tende da sole hanno anche il vantaggio di offrire una soluzione ecologica, eco compatibile e ad impatto zero, per affrontare le giornate calde. Inoltre, i vantaggi forniti dalle tende da sole consentono di poter risparmiare notevolmente, evitando, in sostanza, di adottare soluzioni più onerose.

Certamente è una delle possibili opzioni maggiormente economiche, tra le tante soluzioni esistenti, per proteggere dal sole gli ambienti domestici e anche il giardino, senza poi dimenticare che il mercato attualmente consente di poter effettuare una vasta scelta di modelli di tende da sole aventi il massimo delle prestazioni.

È anche da evidenziare che la scelta di questa soluzione comporta la non necessità di effettuare delle particolari opere murarie, cosa che invece è correlata con una soluzione diversa, come, ad esempio, quella di utilizzare un impianto di condizionamento. Secondo diversi autorevoli studi la scelta di utilizzare le tende da sole, consente di poter beneficare di un risparmio economico che può perfino arrivare ad un cinquanta per cento nei confronti delle più consuete soluzioni.

Senza poi dimenticare che grazie a questa pratica ed elegante soluzione, si potrà dare una vera mano alla natura, facendo molta attenzione all’ambiente. Infatti, le tende da sole non consumano elettricità, in quanto per la loro stessa natura non hanno bisogno di energia per raggiungere il loro scopo e, quindi, non utilizzando l’energia, non sono inquinanti. Per di più richiedono una manutenzione minima.

Home restaurant, il vero piacere della cucina casalinga

I ritmi, i prezzi, la cucina e l’atmosfera che si possono vivere prendendo parte ad un home restaurant sono veramente lontani anni luce da quelli che possono essere invece offerti da un tradizionale ristorante. Un ambiente familiare che è sempre più apprezzato dai turisti e non solo.

L’home restaurant, infatti, concede anche la stupenda possibilità di potersi immergere in tutti quegli elementi che costituiscono tanto la cultura quanto le usanze tipiche del luogo ove viene ad essere presentato un home restaurant. Oltre che trovare un ambiente familiare, il che non è mai male visto che non si avrà a che fare con un asettico ambiente, si avrà l’indiscutibile opportunità di degustare pranzi e cene che saranno preparate con vero amore e passione.

Si avrà anche l’incredibile vantaggio di assaggiare ingredienti dimenticati o non più solitamente utilizzati, il tutto in forma di rispetto di antiche tradizioni culinarie locali e con la passione di novelli chef che si mettono ai fornelli con vivida passione. Per conoscere ove poter prendere parte ad un home restaurant è più che sufficiente navigare sul web, ove pullulano siti dedicati, come pure non mancano di certo portali nei quali vengono proposti sempre interessanti home restaurant, senza poi dimenticare dell’apporto fornito da Facebook.

Quindi le relative informazioni sono facilmente rintracciabili. Ma oltre che poter degustare cibi e piatti appartenenti alle nostre infinite e vaste tradizioni culinarie, si potranno anche trovare home restaurant che si sono dedicati a far conoscere la cucina internazionale ed esotica.

Quindi anche un modo originale e simpatico per mangiare, ad esempio, una insalata di papaya, fish soup, oppure del pollo fasciato da foglie di pandan, il tutto sempre cucinato e preparato con passione e amore.

Quindi, grazie ad internet, si potrà prendere parte a vari tipi di home restaurant, i quali sono divenuti una rappresentazione della tradizione culinaria italiana e anche una sorta di finestra aperta sulla conoscenza di altri piatti provenienti da ogni angolo del mondo.

Le mamme e i papà possono avvalersi della puericultrice

La puericultrice è in grado di poter prospettare un percorso che oltre ad essere di sostegno per neo genitori, è anche in grado di essere strutturato in maniera flessibile sulla base delle loro specifiche esigenze. Inoltre, può anche proporre la sua esperienza professionale, partendo proprio dal presupposto che ha un imprescindibile valore la soggettività di ciascuno di noi.

Non per nulla la puericultrice, figura riconosciuta dal Ministero della Salute, possiede anche quelle qualità che la portano a saper gestire in maniera naturale e spontanea le esigenze del bebè, in un quadro nel quale sono rappresentati più soggetti. Oltre ad essere fornita di ottima capacità gestionale, è anche perfettamente in grado di sapersi occupare tanto della alimentazione del bambino quanto curarne l’igiene.

Altra sua fondamentale peculiarità alberga nelle sue innate capacità, corroborate anche dagli studi intrapresi, di saper sia progettare sia proporre delle attività che non sono esclusivamente ludico e motorie, ma anche espressive. Le sue ottime capacità e la sua formazione professionale, quindi, non si limitano esclusivamente alla pulizia dell’ambiente che circonda il bambino come pure al suo nutrimento e igiene, ma spazia in più settori, proprio per fornire un supporto ai genitori a più ampio raggio.

Non per nulla la puericultrice è anche a conoscenza del linguaggio tanto verbale quanto corporeo del bebè, ma anche di quanto e di cosa può essergli necessario al fine di garantirgli un sano sviluppo e questo sotto un aspetto sia psicologico così come sociologico.

I mezzi che ha uno che cerca una puericultrice sono infiniti. Certamente il più rapido per cercare una puericultrice è internet. Inoltre sul web vi sono numerose agenzie online che sono specializzate, e che quindi ci possono fornire un valido appoggio nel trovare una puericultrice. Infatti, grazie alla esperienza e alla capacità di queste agenzie online sarà possibile trovare questa importante figura professionale in maniera rapida e sicura.

La badante offre la certezza di un ottimo servizio

La badante sta via via assumendo una sempre più ragguardevole rilevanza sociale, considerato il suo dinamico propagarsi negli ultimi anni, e che sta mutando decisamente il modo di prendersi cura anche di persone sofferenti sia di disabilità fisiche così come psichiche.

La rilevanza che sta conquistando la figura professionale della badante all’interno della nostra società, è strettamente connessa all’accrescimento della popolazione senile, non esclusivamente in termini di numeri, quanto piuttosto di casi di non autonomia che necessitano di una assistenza che sia di tipo continuativo.

Cerci badante Milano? Visita il sito collocamentodomestici.it.

Incominciato già da vari decenni, il fenomeno dell’afflusso di badanti proveniente dai paesi ex cortina di ferro, negli ultimi tempi ha acquisito degli specifici connotati anche per via dell’invecchiamento della popolazione, un aspetto che riguarda, chi più chi meno, quasi tutti i paesi con una forte economia.
La cultura mediterranea nel corso dei secoli si è sviluppata, in particolare, affidando alla figura femminile l’onore di curare la casa e i suoi componenti. Questo modello è stato sempre più messo in discussione, è oggi è stato quasi del tutto abbandonato, causando un vuoto che è stato colmato dalla presenza della badante.

A seguito dei cambiamenti radicali che si sono sviluppati all’interno della famiglia nel mondo occidentale, la figura professionale della badante è stata in grado di andare ad assolvere tutti quei compiti che precedentemente venivano assolti appunto dalla donna mediterranea. Un fenomeno che si è talmente sviluppato che oggigiorno è sufficiente navigare sul web per cercare una badante.

Infatti, su internet si può riscontrare l’alta presenza di agenzie online specializzate nell’offrire capaci e valide badanti. Come stanno attualmente le cose, risultano essere le uniche in grado e in volontà di assistere i malati, gli anziani, le persone che non sono più autosufficienti, svolgendo questo compito con seria professionalità. Una capacità oramai più che certificata e comprovata dall’alto numero di badanti presenti nel nostro Paese.

Cerchi una colf specializzata?

Le badanti, in base alle competenze e ai titoli di studio, si dividono in diversi livelli.

Sei in cerca di una colf specializzata, a cui affidare la gestione della tua casa? Un tuo famigliare è disabile, o è anziano, e sei alla ricerca di una figura professionale ed affidabile? Esistono collaboratrici domestiche professionali, che sono in grado di gestire e coordinare autonomamente la casa e tutte le necessità legate alla famiglia. Queste colf, che devono possedere un diploma del settore, acquisito all’estero o in Italia, e ha seguito corsi di formazione di almeno 500 ore, hanno un ruolo di responsabilità e agiscono in piena autonomia decisionale. Sono da considerarsi figure specializzate l’infermiera, l’istiture, l’assistente o il puericultore aventi titolo di studio.

A livello contrattuale, le mansioni delle colf specializzate sono organizzate in due livelli:
– Livello D: in questo caso la colf riveste il ruolo di amministratrice dei beni della famiglia, si occupa di gestire la cucina, il giardino ed è inoltre governante e istitutorice.
– Livello D Super: questo livello identifica assistenti formate per prendersi cura di membri della famiglia non autosufficienti nonché di dirigere tutte le mansioni per la cura e le necessità della casa e della famiglia.

Nello specifico, il CCNL 2013 all’art.10 descrive nel dettaglio i due diversi livelli professionali:
– Livello D semplice: la colf si occupa della gestione del patrimonio della famiglia, gestisce e coordina i servizi connessi ai bisogni famigliari, coordina i lavori di lavanderia, stireria, cucina (quindi la preparazione dei pasti ma anche la dispensa) e giardinaggio. Infine può essere istitutrice, ovvero può occuparsi dell’istruzione e dell’educazione i componenti del nucleo famigliare.
– Livello D super: in questo caso la colf si occupa di assistere le persone non autosufficienti, insieme alla pulizia della casa e della preparazione dei pasti per l’assistito nonché gestisce i servizi connessi alle necessità della casa.

In cerca di una colf?

Ecco quali sono gli orari di servizio di una collaboratrice domestica

Le badanti si distinguono anche in base al loro orario di servizio
Se sei alla ricerca di una colf, devi sapere che le collaboratrici domestiche non si distinguono solo in base alle loro mansioni, ma anche a seconda dell’orario di lavoro. Una badante infatti può essere assunta ad ore, per mezza giornata, per tutto il giorno, oppure solamente per il turno notturno che può essere continuo o discontinuo.

Vediamo ora nello specifico di quante ore sono i diversi turni svolti delle badanti:
– Colf assunte con un contratto ad ore: queste collaboratrici domestiche lavorano giornalmente per una fascia oraria che raggiunge al massimo le 4 ore.
– Colf che svolgono il mezzo servizio: in questo caso la badante lavora ogni giorno da un minimo di 4 ore ad un massimo di 8 ore.
– Colf che prestano un servizio intero: badanti che lavorano da un minimo di 4 ore ad un massimo di 10 ore giornaliere e che vivono nella stessa casa della famiglia che assistono. Oltre alla regolare retribuzione avranno anche vitto ed alloggio compresi.
Oltre a queste fasce orarie, è da prendere in considerazione anche il turno notturno che solitamente inizia alle ore 21 e termina alle 8 di mattina. Queste colf assistono anziani, bambini, persone non autosufficienti o malati solo ed esclusivamente in orari notturni.

Origine delle colf in base ai dati CENSIS
Se in cerca di una colf e vorresti saperne di più riguardo alle collaboratrici domestiche che, in molti casi, diventano un importante pilastro della casa? Secondo i dati CENSIS 2010 sappiamo che le colf solitamente arrivano soprattutto dalla Romania, poi anche dall’Ucraina, dalla Polonia e dalla Moldavia e sono in media più giovani e più istruite delle lavoratrici italiane.